Библия-Центр
РУ
Оглавление
Поделиться

Мысли на каждый день года по церковным чтениям из Слова Божия

Феофан Затворник

Понедельник (36-й)

Что значит «ходить во истине»? Значит, приняв истину в сердце, так держать себя в мыслях и чувствах, как требуется истиною. Таким образом, что Бог есть везде и все видит, -это есть истина: кто примет эту истину сердцем и станет держать себя - и внутренне, и внешне - так, как бы перед ним был Сам Бог и все в нем видел, тот будет и ходить в этой истине. Что Бог все содержит, и что без Него мы ничего не можем успешно делать - это истина: кто примет ее сердцем и станет во всем, что бы ни делал, обращаться в молитве за помощью к Богу, и принимать все, что с ним ни случилось бы, как от руки Господней, тот будет ходить в этой истине. Что смерть каждый час может нас похитить, а по смерти тотчас и суд Божий, это истина: кто примет эту истину сердцем и станет так жить, тот будет ходить в этой истине. Так и относительно всякой другой истины.

Отрывки к тексту:
3 Ин 1:1-15
Лк 19:29-40
Лк 22:7-39
1
Io, il presbitero, al carissimo Gaio, che amo nella verità .
2
Carissimo, faccio voti che tutto vada bene e che tu sia in buona salute, come va bene per la tua anima.
3
Molto infatti mi sono rallegrato quando sono giunti alcuni fratelli e hanno reso testimonianza che tu sei verace in quanto tu cammini nella verità .
4
Non ho gioia più grande di questa, sapere che i miei figli camminano nella verità .
5
Carissimo, tu ti comporti fedelmente in tutto ciò che fai in favore dei fratelli, benché forestieri.
6
Essi hanno reso testimonianza della tua carità davanti alla Chiesa, e farai bene a provvederli nel viaggio in modo degno di Dio,
7
perché sono partiti per amore del nome di Cristo, senza accettare nulla dai pagani.
8
Noi dobbiamo perciò accogliere tali persone per cooperare alla diffusione della verità .
9
Ho scritto qualche parola alla Chiesa ma Diò trefe, che ambisce il primo posto tra loro, non ci vuole accogliere.
10
Per questo, se verrò , gli rinfaccerò le cose che va facendo, sparlando contro di noi con voci maligne. Non contento di questo, non riceve personalmente i fratelli e impedisce di farlo a quelli che lo vorrebbero e li scaccia dalla Chiesa.
11
Carissimo, non imitare il male, ma il bene. Chi fa il bene è da Dio; chi fa il male non ha veduto Dio.
12
Quanto a Demetrio, tutti gli rendono testimonianza, anche la stessa verità ; anche noi ne diamo testimonianza e tu sai che la nostra testimonianza è veritiera.
13
Molte cose avrei da scriverti, ma non voglio farlo con inchiostro e penna.
14
Spero però di vederti presto e parleremo a viva voce.
15
La pace sia con te. Gli amici ti salutano. Saluta gli amici ad uno ad uno. La Bibbia
Скрыть
29
Quando fu vicino a Bè tfage e a Betà nia, presso il monte detto degli Ulivi, inviò due discepoli dicendo:
30
«Andate nel villaggio di fronte; entrando, troverete un puledro legato, sul quale nessuno è mai salito; scioglietelo e portatelo qui.
31
E se qualcuno vi chiederà : Perché lo sciogliete?, direte così : Il Signore ne ha bisogno».
32
Gli inviati andarono e trovarono tutto come aveva detto.
33
Mentre scioglievano il puledro, i proprietari dissero loro: «Perché sciogliete il puledro?».
34
Essi risposero: «Il Signore ne ha bisogno».
35
Lo condussero allora da Gesù ; e gettati i loro mantelli sul puledro, vi fecero salire Gesù .
36
Via via che egli avanzava, stendevano i loro mantelli sulla strada.
37
Era ormai vicino alla discesa del monte degli Ulivi, quando tutta la folla dei discepoli, esultando, cominciò a lodare Dio a gran voce, per tutti i prodigi che avevano veduto, dicendo:
38
«Benedetto colui che viene, il re, nel nome del Signore. Pace in cielo e gloria nel più alto dei cieli!».
39
Alcuni farisei tra la folla gli dissero: «Maestro, rimprovera i tuoi discepoli».
40
Ma egli rispose: «Vi dico che, se questi taceranno, grideranno le pietre».
Скрыть
7
Venne il giorno degli Azzimi, nel quale si doveva immolare la vittima di Pasqua.
8
Gesù mandò Pietro e Giovanni dicendo: «Andate a preparare per noi la Pasqua, perché possiamo mangiare».
9
Gli chiesero: «Dove vuoi che la prepariamo?».
10
Ed egli rispose: «Appena entrati in città , vi verrà incontro un uomo che porta una brocca d'acqua. Seguitelo nella casa dove entrerà
11
e direte al padrone di casa: Il Maestro ti dice: Dov'è la stanza in cui posso mangiare la Pasqua con i miei discepoli?
12
Egli vi mostrerà una sala al piano superiore, grande e addobbata; là preparate».
13
Essi andarono e trovarono tutto come aveva loro detto e prepararono la Pasqua.
14
Quando fu l'ora, prese posto a tavola e gli apostoli con lui,
15
e disse: «Ho desiderato ardentemente di mangiare questa Pasqua con voi, prima della mia passione,
16
poiché vi dico: non la mangerò più , finché essa non si compia nel regno di Dio».
17
E preso un calice, rese grazie e disse: «Prendetelo e distribuitelo tra voi,
18
poiché vi dico: da questo momento non berrò più del frutto della vite, finché non venga il regno di Dio».
19
Poi, preso un pane, rese grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: «Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me».
20
Allo stesso modo dopo aver cenato, prese il calice dicendo: «Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue, che viene versato per voi».
21
«Ma ecco, la mano di chi mi tradisce è con me, sulla tavola.
22
Il Figlio dell'uomo se ne va, secondo quanto è stabilito; ma guai a quell'uomo dal quale è tradito!».
23
Allora essi cominciarono a domandarsi a vicenda chi di essi avrebbe fatto ciò .
24
Sorse anche una discussione, chi di loro poteva esser considerato il più grande.
25
Egli disse: «I re delle nazioni le governano, e coloro che hanno il potere su di esse si fanno chiamare benefattori.
26
Per voi però non sia così ; ma chi è il più grande tra voi diventi come il più piccolo e chi governa come colui che serve.
27
Infatti chi è più grande, chi sta a tavola o chi serve? Non è forse colui che sta a tavola? Eppure io sto in mezzo a voi come colui che serve.
28
Voi siete quelli che avete perseverato con me nelle mie prove;
29
e io preparo per voi un regno, come il Padre l'ha preparato per me,
30
perché possiate mangiare e bere alla mia mensa nel mio regno e siederete in trono a giudicare le dodici tribù di Israele.
31
Simone, Simone, ecco satana vi ha cercato per vagliarvi come il grano;
32
ma io ho pregato per te, che non venga meno la tua fede; e tu, una volta ravveduto, conferma i tuoi fratelli».
33
E Pietro gli disse: «Signore, con te sono pronto ad andare in prigione e alla morte».
34
Gli rispose: «Pietro, io ti dico: non canterà oggi il gallo prima che tu per tre volte avrai negato di conoscermi».
35
Poi disse: «Quando vi ho mandato senza borsa, né bisaccia, né sandali, vi è forse mancato qualcosa?». Risposero: «Nulla».
36
Ed egli soggiunse: «Ma ora, chi ha una borsa la prenda, e così una bisaccia; chi non ha spada, venda il mantello e ne compri una.
37
Perché vi dico: deve compiersi in me questa parola della Scrittura: E fu annoverato tra i malfattori. Infatti tutto quello che mi riguarda volge al suo termine».
38
Ed essi dissero: «Signore, ecco qui due spade». Ma egli rispose «Basta!».
39
Uscito se ne andò , come al solito, al monte degli Ulivi; anche i discepoli lo seguirono.
Скрыть
Оглавление
Поделиться

Благодаря регистрации Вы можете подписаться на рассылку текстов любого из планов чтения Библии

Мы планируем постепенно развивать возможности самостоятельной настройки сайта и другие дополнительные сервисы для зарегистрированных пользователей, так что советуем регистрироваться уже сейчас (разумеется, бесплатно).